28 settembre 2017 GIOSETTA FIORONI E LA PAROLA DIPINTA

28 settembre 2017 GIOSETTA FIORONI E LA PAROLA DIPINTA

27 settembre 2017


Incontro con GIOSETTA FIORONI

Serata d’Autore
GIOSETTA FIORONI E
LA PAROLA DIPINTA
Giovedì 28 settembre 2017, ore 18.00
Sala Igea, Piazza della Enciclopedia Italiana, 4
Giovedì 28 settembre 2017, alle ore 18:00, nella sede dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, presso la Sala Igea, si terrà la presentazione dal titolo “Giosetta Fioroni e la Parola dipinta”.
Interverranno Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Egidio Donato, direttore commerciale e marketing Editalia,
Lina Bolzoni, docente di Letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa ed Elettra Bottazzi, storica dell’Arte, che intervisterà Giosetta Fioroni.

L’iniziativa inaugura il ciclo di incontri “Serate d’Autore”, che Editalia dedica ai protagonisti dell’arte contemporanea con i quali collabora da tempo realizzando edizioni limitate di opere d’arte.
Per Editalia Giosetta Fioroni ha realizzato due serigrafie dedicate all’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, il poema epico cavalleresco tra i più noti della letteratura europea del quale nel 2016 si sono celebrati i cinquecento anni della prima edizione. Il poema dell’Ariosto ha inesauribili capacità evocative che hanno ispirato per secoli artisti di scuole e latitudini differenti e che oggi si traducono nell’arte della Fioroni in immagini nuove, visioni cromatiche che con ironia e levità raccontano il romanzo cavalleresco in un clima giocoso e seducente.
Un video ci mostrerà il “dietro le quinte” della produzione delle due serigrafie, dalla genesi creativa, alla loro realizzazione nel laboratorio serigrafico, spiegando i molteplici passaggi che, dal momento dell’ideazione, conducono all’opera finita. Lina Bolzoni e Elettra Bottazzi racconteranno i contenuti della monografia che accompagna le opere e, con l’intervista all’autrice protagonista della serata, ci introdurranno alla poetica di un’artista a tutto tondo.
Eclettica e sperimentatrice, Giosetta Fioroni (Roma 1932) attraversa e segna l’arte italiana dalla Pop Art degli anni Sessanta a oggi, esprimendo con raffinata e sensibile intelligenza le diverse valenze estetiche offerte da temi quali la coscienza e la memoria. L’artista tesse tra passato e presente un filo che di volta in volta si è espresso in quadri, collage, disegni, teatrini, fotografie, cortometraggi, sculture, ceramiche, che raccontano del corpo e dell’anima dell’artista, di pari passo a una sperimentale riscoperta dei materiali e delle tecniche tradizionali dell’arte.