Nuove tendenze. Ad ArteGenova si conferma il successo dell’arte moltiplicata

Nuove tendenze. Ad ArteGenova si conferma il successo dell’arte moltiplicata

14 febbraio 2014


12 febbraio 2014 – Mercato riflessivo e stanco dell’Arte Contemporanea? Non per tutti. Sicuramente non per l’arte moltiplicata, quel settore che offre al pubblico di appassionati d’arte la possibilità di possedere opere originali di grandi Maestri contemporanei. Ad ArteGenova (Genova, 14 – 17 febbraio), Mostra Mercato d’Arte Moderna e Contemporanea, Editalia porterà le opere più significative del progetto Arte Moltiplicata; partito poco più di un anno fa, il progetto di realizzare multipli di grandi artisti contemporanei destinati al grande pubblico ha riscontrato l’adesione convinta di molti artisti italiani e stranieri che con il multiplo d’arte hanno storicamente lavorato per la diffusione del loro linguaggio. Così dall’iniziale esordio con opere di Carla Accardi (le sagome colorate a mano e collages “Mistero in-forme”), Jannis Kounellis (la litografia “Senza titolo”) e Mimmo Paladino (la xilografia “Stupor Mundi”, non in mostra a Genova), artisti rappresentativi di diverse correnti e differenti momenti storici dell’arte italiana, il catalogo Editalia si è arricchito della partecipazione di Joe Tilson (le incisioni “Finestra Veneziana Zita” e “Finestra Veneziana Zattere”) e Emilio Isgrò, artista che, dopo le personali di successo a Milano e a Roma, è tornato al centro dell’attenzione e del quale Editalia presenta la serie “Mediterranee lettere dal Mare”. “L’opera multipla – ha dichiarato Marco De Guzzis, amministratore delegato di Editalia – rappresenta spesso per gli artisti una creazione pensata progettata e realizzata in tempi più lunghi dell’opera unica. Il rapporto strettissimo con la tecnica di realizzazione e con gli artigiani che la praticano – penso ad esempio alle varie forme di incisione- stimola gli artisti a riflettere più a lungo sul loro linguaggio e a superare vincoli tecnici con svolte creative importanti. Ciò vale per gli artisti che abbiamo incontrato in questi anni, che hanno creato per noi opere che rappresentano la sintesi del loro linguaggio e del loro segno. Lo sforzo comune di dare nuova linfa al mercato dell’arte moltiplicata con opere di indubbia qualità realizzate con l’ausilio dei migliori artigiani dell’arte attivi in Italia, è stato premiato dal nostro mercato”. “Realizzare questa produzione artistica – continua l’AD – era la nostra scommessa, e il successo che stiamo riscontrando ci spinge a migliorare ulteriormente la nostra offerta con nuovi artisti e nuove opere. Mi piace poi sottolineare che merito di questo apprezzamento del mercato va anche alle collaborazioni che Editalia porta avanti da anni con le più prestigiose botteghe artigiane. Realtà che custodiscono l’arte del saper fare che è la base della notorietà che il Made in Italy ha nel mondo”.

Download allegato