Ancona nell’ottocento

Volume di grande formato cm 28 x 37180 pagine stampate su carta speciale delle Cartiere Miliani FabrianoCirca 100 incisioniRilegatura in pelle primo fiore con impressioni in oro zecchino sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampaA corredo del volume un' antica stampa fedelmente riprodottaTarga con dedica ad personamTiratura in 999 esemplari numerati
A cura di: Tiziana Pozzesere
Presentazione di: Werther AngeliciDa colonia romana a territorio di conquista durante le invasioni barbariche, da repubblica indipendente a dominio pontificio, la storia di Ancona nel corso dei secoli e per tutto l’Ottocento è ricca di fatti e personaggi. Dopo un succinto panorama storico introduttivo il volume si apre con una dettagliata cronaca cittadina dal 1798 al 1831 di Antonio Leoni e Cesare Facchini, illustri studiosi di storia locale, che ripercorrono le contrastate vicende della città, più volte invasa dalle truppe austriache e funestata da carestie e tifo. La cronaca prosegue con gli scritti di Geltrude Franceschini, che descrive puntigliosamente i fatti della città negli anni 1848-1849, Enea Costantini, che ci riporta al decennio di occupazione austriaca, fino ad arrivare all’Unità d’Italia con il saggio di Mario Natalucci. Nel volume, inoltre, si ripercorrono i luoghi urbani e le architetture più famose della città, con una particolare attenzione al porto, all’arsenale e allo splendido arco di Traiano. Non meno ricco, nel corso della storia, l’aspetto legato alla tradizione e alle feste cittadine: famosissime quelle organizzate nel 1841 per la venuta di papa Gregorio XVI e di cui ci racconta il canonico Francesco Borioni. Altra dimostrazione della vivacità del capoluogo marchigiano è la storia dei suoi teatri e in particolare del celebre Teatro delle Muse. Correda il volume una scelta iconografia che illustra puntualmente la storia, i personaggi e i paesaggi dell’Ancona ottocentesca
Siamo spiacenti, questa opera è esaurita.

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche