Il conte di Cavour

Volume di grande formato, cm 28 x 37160 pagine stampate su carta speciale delle Cartiere Miliani FabrianoCirca 100 illustrazioni (in bianco e nero e a colori)Rilegatura in pelle pregiata con impressioni in oro zecchino sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampaTarga con dedica ad personamTiratura 1499 esemplari numerati.
A cura di: Giuseppe Talamo
Il ruolo chiave del conte di Cavour nella costruzione dello Stato unitario, la sua conoscenza della realtà politica europea, il suo orientamento moderato, contrario ai sovvertimenti violenti ma profondamente ispirato ai principi della libertà nella garanzia delle istituzioni, la solida preparazione economica, la capacità di mettere prudenza e abilità diplomatica al servizio di un progetto politico audace e di ampio respiro, vengono qui ricostruiti attraverso il giudizio espresso dagli storici italiani e stranieri suoi contemporanei. La brillante intelligenza del pensatore, l’apertura mentale dell’imprenditore moderno, le preoccupazioni dell’uomo sono invece rivelate dalle pagine scritte di suo pugno: lettere, articoli, discorsi, relazioni alle Camere. Tanto la prima parte dell’opera costituita dai saggi storici, che la seconda comprendente documenti pubblici e privati, sono corredate da immagini che illustrano, in ordine rigorosamente cronologico, fatti e personaggi di spicco. Lo scenario, insomma, in cui ebbe a muoversi con straordinaria abilità il conte di Cavour nel periodo, cruciale per la storia d’Italia, che va dai moti del ‘48 alla morte prematura dello statista nel giugno del 1861.
Siamo spiacenti, questa opera è esaurita

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche