LIRE 50 E 100 LIRE DEL 1989

A trent’anni dal loro ultimo anno di emissione, il 1989, si aggiunge oggi un nuovo tassello a questo vasto mosaico: una collezione dedicata alle 50 e 100 Lire della seconda serie emessa dalla Repubblica. Le due monete forse più rappresentative della storia della Lira, certamente tra le più longeve e tra quelle che più spesso abbiamo tenuto fra le mani, iniziarono a circolare dalla metà degli anni Cinquanta e all’epoca erano i due tagli maggiori. Furono le prime coniate in acmonital (acciaio monetale italiano) con nuovi ed appositi macchinari, in un numero assai rilevante di pezzi perché dovevano sostituire i biglietti di pari valore della Banca d’Italia.
Sulle 100 Lire si staglia Minerva, dea dell’intelligenza e della cultura, sulle 50 Lire appare Vulcano, dio del fuoco e dei metalli, due simboli per affermare che il lavoro intellettuale e quello manuale devono procedere insieme per lo sviluppo e la stabilità del Paese. Gli ideali della nostra Nazione oggi, per tutti, sono un valore da trasmettere nel futuro.

Le caratteristiche della collezione celebrativa
Gli esemplari sono coniati dalla Zecca dello Stato in oro 750‰ fondo specchio,
nelle dimensioni originali e nel loro ultimo anno di emissione.
La tiratura limitata e certificata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato 2999 esemplari.

Coniazione

È un antico ed elaborato processo per la fabbricazione di monete e medaglie metalliche, che coinvolge artisti, incisori e artigiani della lavorazione del metallo (oro, argento, bronzo). La coniazione si distingue dalla fusione per l’utilizzo del conio e del punzone come matrici per realizzare la moneta o la medaglia.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche