Livre de Rome

Volume formato in folio cm 32 x 42280 pagine stampate su carta speciale marcata, appositamente prodotta dalle Cartiere Miliani Fabriano Circa 140 illustrazioni in bianco e nero e a coloriRilegatura in pelle primo fiore con copertina a sbalzo, borchie di rame sul retro, dorso con nervature e impressioni in oro zecchinoCustodia in pelle con specchiature di carta a mano con una stampaTarga con dedica ad personamAntica stampa fedelmente riprodotta, a corredo del volumeTesto in francese.
A cura di: J. Marie Bergerè
Presentazione di: Gaston PalewskiIn questo volume la Città dei Papi viene descritta in lingua originale da un gruppo di scrittori e di studiosi francesi che, intorno al 1870, ne raccolsero gli ultimi aneliti di Capitale dello Stato Pontificio. La città di Pio IX è ancora l'Urbe classica, contaminata dalla magia della sua campagna malinconica, è la stessa città che videro e amarono Montesquieu, de Brosses, Stendhal: una Roma inconfondibile e immortale, come la definirono Chateubriand e Madame de Stäel. Gli scrittori francesi dell'ultimo Ottocento magnificarono in coro quelle antiche bellezze che avevano colpito i loro connazionali già trent'anni prima. Gli usi, i costumi, le cerimonie, i monumenti sono così osservati con una sensibilità particolare, senza mancare di mettere in rilievo un declino romantico pur ricco di nobiltà.

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche