Monferrato

Volume di grande formato cm 28 x 37180 pagine stampate su carta speciale delle Cartiere Miliani FabrianoOltre 100 incisioniRilegatura in pelle pregiata con impressioni in oro zecchino sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampa.Antica stampa a colori fedelmente riprodotta, a corredo del volume. Tiratura 999 esemplari numerati
A cura di: Paola Pavan
Presentazione di: Valentino BrusioIntorno all’anno Mille si costituisce il marchesato del Monferrato a capo del quale stanno gli Aleramici, famiglia illustre che mantiene il potere fino al 1300, quando il Marchesato passa, per mancanza di eredi maschi, nelle mani dell’ancor più illustre e potente famiglia bizantina dei Paleologi. La piccola regione, già entrata prepotentemente sulla scena internazionale con la partecipazione alle crociate, sarà presto oggetto delle mire espansionistiche di vicini ambiziosi, come i Gonzaga di Mantova e i Savoia; quindi rimarrà coinvolta nelle vicende che vedono le maggiori potenze europee impegnate sullo scacchiere italiano anche quando, persa ogni autonomia, non sarà altro che un lembo del Piemonte sabaudo. Il filo degli eventi che lega il Monferrato alla Provenza, all’impero d’Occidente e a quello d’Oriente, al regno di Francia e agli Asburgo, a Napoleone e alla Restaurazione, emerge in quest’opera dalla vivida testimonianza di poeti, storici, letterati: dai versi dei Trovatori alla prosa di Giosuè Carducci, dalle lucide pagine di Ludovico Antonio Muratori a quelle di un osservatore francese di età napoleonica, dalle rievocazioni di Alessandro Manzoni alla ricostruzione storica di Romolo Quazza.

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche