Oristano capitale Giudicale

Volume di grande formato cm 28 x 37180 pagine stampate su carta speciale delle Cartiere Miliani FabrianoOltre 100 illustrazioni (incisioni e disegni)Rilegatura in pelle pregiata con impressioni in oro zecchino sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampaAntica stampa fedelmente riprodotta, a corredo del volumeTarga con dedica ad personamTiratura in 999 esemplari numerati.
A cura di: Raimondo Zucca
Nel 1070 il re di Arborea Oronco de Zori decide di lasciare Tharros, insidiata dalle incursioni saracene, e di trasferirsi a Oristano: la nuova sede del giudicato ha già cinquecento anni di vita, essendo stata fondata in periodo bizantino, ma è chiaro che il nuovo ruolo è destinato a dare impulso straordinario alla città e alla sua struttura fisica. Nel 1145 Barisone I di Serra cerca di allargare i confini del Regno di Arborea fino a comprendere l'intera isola. Il tentativo fallisce, anzi di lì a poco è l'Arborea che viene ad essere sottomessa al giudice di Cagliari, eppure, nella prima metà del XIII l'antica ambizione sembra essere realizzata: l'Arborea riesce ad assorbire gli altri tre giudicati e Oristano diventa la capitale di un'isola su cui si confrontano in modo sempre più aspro Pisani, Genovesi e Aragonesi. Nel secolo successivo viene qui promulgata la Carta de logu de Arborea, raccolta di norme giuridiche che resterà in vigore fino Milleottocento. Gelosa della sua indipendenza, Oristano diventa il cuore della resistenza sarda contro gli Aragonesi, fino a che nel non perde la sua libertà: la dominazione spagnola (1410-1720) segna coincide con una profonda regressione politica, demografica e urbanistica. Allo splendore della città e al suo orgoglio di capitale sono dedicate le pagine di questo volume e le immagini suggestive del suo prezioso corredo iconografico.

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche