Piacenza nella storia

Volume di grande formato cm 28 x 37180 pagine stampate su carta speciale delle Cartiere Miliani FabrianoOltre 100 illustrazioni (incisioni e disegni)Rilegatura in pelle pregiata con impressioni in oro zecchino sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampaAntica stampa fedelmente riprodotta, a corredo del volumeTarga con dedica ad personamTiratura in 999 esemplari numerati
A cura di: Patrizia Romano
Presentazione di: Massimo BauciaAttraverso una sapiente scelta di documenti d'epoca il volume ripercorre le fasi salienti della storia di Piacenza, offrendo al tempo stesso una interessante testimonianza dell'evoluzione del modo di scrivere la storia della città. La narrazione prende le mosse da un autore settecentesco, Cristoforo Poggiali, cui si deve una poderosa opera di storia locale, fortemente innovativa rispetto alla tradizione precedente, animata dal dichiarato intento di offrire ai propri concittadini una storia di Piacenza da cui siano finalmente banditi elementi fantastici, inesattezze e distorsioni degli eventi suggeriti da antiche faziosità. Un intento più politico e uno stile più giornalistico contraddistinguono invece il contributo ottocentesco di Gianfrancesco Giarelli, avvocato e pubblicista, che per narrare le vicende legate alla presenza di Napoleone in Piacenza, attinge abbondantemente alle pagine di due giornali dell'epoca, l'Eridano e il Tribuno. Dettate da interessi divulgativi e da esigenze di scientificità sono le informazioni su chiese, palazzi, monumenti e scorci suggestivi, tratte dall'autorevole guida su Piacenza di Gaetano Buttafuoco mentre un vero e proprio viaggio nel tempo, alla scoperta di una città ormai scomparsa, è quello offerto dalle belle pagine di Giuseppe Nasalli Rocca. L'identità di una città si costruisce attraverso la consapevolezza della propria storia e del proprio patrimonio artistico ma anche attraverso il ricordo dei suoi uomini più illustri, compito che il volume assolve attraverso i profili di Andrea Corna.
Siamo spiacenti, questa opera è esaurita

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche