Ravenna porta d’oriente

Volume di formato cm 28 x 37180 pagine stampate su carta speciale delle cartiere Miliani Fabriano.120 illustrazioni (incisioni e disegni).Rilegatura in pelle pregiata, con incisioni in oro sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con specchiature a stampaTarga con dedica ad personamTiratura in 999 esemplari numerati
A cura di: Sveva Avveduto
Il volume ripercorre la storia di Ravenna dalle origini fino al 1800, presentando la città nella sua dimensione politica, artistica, religiosa e culturale, riservando una particolare attenzione agli eventi ed ai personaggi che maggiormente hanno inciso nell'imprimere alla città la sua inconfondibile fisionomia.Nel prim capitolo si parla della nascita della città risale, secondo Strabonio e Dionigi di Alicarnasso, a sette generazioni precedenti la guerra di Troia; visse sotto la dominazione romana fino alla caduta dell'Impero, fu invasa dai barbari, dai Longobardi di Teodorico in particolare. Questo periodo segna il lento, ma inesorabile degrado della città sino all'annessione al regno Longobardo ed alle successive lotte tra Papato e Impero. Per un breve periodo Ravenna fu governata da Federico II, per poi tornare sotto il dominio papale, durante il quale raggiunse vertici di grande bellezza. Il papa Giulio II, nel 1509, la dichiara capitale della Romagna. Il periodo di grande fulgore dura quasi tre secoli. Per un breve periodo fu dominata dai Francesi, ma il papato si impose nuovamente, fino al 1859, anno in cui la città aderì all'unificazione italiana.La città è notoriamente ricca di un patrimonio artistico considerevole. Nel secondo volume vengono descritti i monumenti e le chiese più noti al grande pubblico, ma anche edifici , monumenti e bellezze naturali che generalmente non sono pubblicati, come i palazzi nobiliari, le porte della città ed il canale Naviglio.Infine nel terzo capitolo si esaminano le biografie di alcuni illustri ravennati, descritti gli aspetti più significativi ed interessanti della loro vita politica o artistica. Si narrano, inoltre, avvenimenti naturali, come inondazioni, e vicende curiose, legate alla costruzione di chiese e di edifici.
Siamo spiacenti, questa opera è esaurita

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche