Torino porta d’Italia

Volume di grande formato cm 28 x 37196 pagine stampate su carta speciale, appositamente prodotta dalle Cartiere Miliani di Fabriano.115 illustrazioni, di cui 33 a coloriRilegatura in pelle pregiata con impressioni in oro sul piatto e sul dorsoCustodia in pelle con una stampa a colori su ciascun lato.Tiratura in 999 esemplari numeratiAntica stampa a colori fedelmente riprodotta, a corredo del volume.ESAURITO
A cura di: Attilio Brilli
I valichi alpini hanno da sempre costituito la più importante via d'accesso all'Italia. Le valli piemontesi, in cui sfociano i valichi occidentali, hanno fatto convergere su Torino, loro naturale punto di raccordo, la maggior parte dei viaggiatori stranieri, a partire dall'alto Medioevo fino alla nascita del turismo organizzato. Torino ha così rappresentato il primo contatto con la cultura, l'arte, le istituzioni politiche ed economiche, il modo di vivere degli Italiani. Da questo incontro protratto nei secoli sono nati resoconti e narrazioni di grande suggestione che illustrano la città in maniera inedita e gradevole. Ne deriva un articolato profilo di città che ora coglie i tratti caratterizzanti della civiltà piemontese, ora ne indaga i legami europei, ora, infine, ne descrive la tenace imprenditorialità. Attraverso gli occhi dei viaggiatori stranieri è possibile, inoltre, cogliere trasformazioni - strutturali, politiche e di costume - della città nell'arco di tempo che va dal Cinquecento ai primi del Novecento, quando è ormai concluso il processo unitario. Il volume ha il pregio non secondario di abbinare una parte introduttiva, dedicata ai passi alpini e alle vie di valle - col loro andamento avventuroso ed esaltante -, a una parte interamente dedicata alla città di Torino, che viene descritta nei suoi vari aspetti e nei suoi eventi più importanti. Originale ed esaustivo, infine, si presenta il corredo iconografico costituito da incisioni, litografie, disegni e oli databili tra il XVI e il XIX secolo.

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche