Umbria

5 volumi formato cm 22 x 30800 pagine a volume, stampate su carta Tiziano prodotta dalle Cartiere Miliani FabrianoOltre 300 illustrazioni in bianco e nero e a colori (litografie, acquerelli e incisioni)Rilegatura in pelle con serigrafia in argento sul piatto e impressioni a secco e in oro sul piatto e sul dorsoFermalibri in ceramica appositamente realizzati da Bruno Ceccobelli
A cura di:
I cinque volumi che costituiscono l'opera intendono offrire una panoramica completa della regione, di cui vengono illustrate sia le bellezze naturali sia quelle artistiche, sia le tradizioni culinarie sia il ricco patrimonio folklorico costituito da fiabe, racconti e leggende. Non si manca, ovviamente, di parlare della dimensione profondamente religiosa di questa terra in cui hanno vissuto personalità sicuramente fuori del comune. Primo fra tutti Francesco, il santo certamente più amato nel nostro Paese, ma anche la sua compagna Chiara, il grande taumaturgo Ubaldo, il protettore di Terni Valentino, Rita “degli impossibili”, Benedetto, fondatore di un ordine cui vanno riconosciuti grandi meriti nel campo della difesa e della trasmissione della cultura, e, infine Jacopone, il pazzo, che santo non è ma ha lasciato indelebile testimonianza di acceso misticismo e grandezza poetica. Dai vertici dello spirito a quelli della gola: puntuale nelle annotazioni culinarie e spassosa nelle citazioni di autori “gastronomici”, la sezione dedicata alla tavola, mentre si rivelano ancora godibilissime le note di viaggio lasciate da illustri viaggiatori di queste contrade, come Goethe e Gregorovius. Tra le personalità artistiche di spicco trovano meritata menzione due grandi maestri della maiolica, Giorgio e Vincenzo Andreoli, la cui straordinaria produzione è stata purtroppo decimata nel corso dei secoli, soprattutto a causa dei disastrosi rimaneggiamenti delle chiese operati in epoca barocca.
Siamo spiacenti, questa opera è esaurita

Legatoria

La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche