MEDAGLIA CELEBRATIVA GIOVANNI PAOLO II – Argento

Medaglia celebrativa dedicata a Papa Giovanni Paolo II

Giovanni Paolo II è ripreso, al dritto, in un momento di meditazione. Il ritratto si ispira ad alcune immagini del pontefice scattate durante un viaggio compiuto in Slovenia nel 1999.

Il papa, con in capo lo zucchetto, è appoggiato alla ferula (il pastorale proprio dei pontefici) che tante volte abbiamo visto nelle sue mani. Il “bastone” d’argento terminante con un Crocifisso fu creato per Paolo VI nel 1965 e da allora, soprattutto con papa Wojtyla, è stata la scultura che più ha viaggiato nella storia: ha attraversato i continenti seguendo i passi del pontefice e i momenti più significativi della sua azione pastorale e milioni e milioni di fedeli hanno guardato a quell’immagine del Cristo, simbolo di vita eterna.


Al rovescio, lo stemma pontificio con cui il papa scelse di omaggiare il mistero della Redenzione e la sua particolare devozione alla Vergine. Al centro dello scudo campeggia una grande croce spostata verso l’alto per lasciare posto a una maestosa M: è la Madonna che partecipa alla Redenzione.
Diametro: 34 mm
Autore: Disegno Sevak Grigoryan. Modello del dritto Valerio De Seta, del rovescio Annalisa Masini
Peso:18 gr
Tiratura: 1900

Coniazione

È un antico ed elaborato processo per la fabbricazione di monete e medaglie metalliche, che coinvolge artisti, incisori e artigiani della lavorazione del metallo (oro, argento, bronzo). La coniazione si distingue dalla fusione per l’utilizzo del conio e del punzone come matrici per realizzare la moneta o la medaglia.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche