MEDAGLIA CELEBRATIVA GIOVANNI XXIII – Argento

Medaglia celebrativa dedicata a Papa Giovanni XXIII

Al dritto, il busto di Giovanni XXIII di profilo, con mitra e piviale, immerso in un intenso atto di preghiera. Il ritratto si ispira alle fotografie d’epoca scattate nel 1962 durante il Concilio Vaticano II.
Al Rovescio, lo stemma papale. La forma dello scudo è quella detta, in araldica, a testa di cavallo; in alto è sormontato dal triregno (o tiara pontificia, con le tre corone) e subito sotto compaiono le due chiavi simboleggianti il potere sul regno dei cieli e l’autorità spirituale del papato in terra.
Al centro dello scudo campeggia la torre che proviene dalle insegne dei Roncalli di Sotto il Monte fin dal XV secolo. I due gigli ricordano gli incarichi che il pontefice ebbe a Bergamo e in Francia; infine, in capo lo stemma porta il leone di San Marco, a ricordo del periodo in cui Giovanni XXIII fu patriarca di Venezia.
Diametro: 34 mm
Autore: Autore: Disegno del dritto Gionatan Salzano, del rovescio Ilaria Colantoni. Modello del dritto Valerio De Seta, del rovescio Annalisa Masini
Peso:18 gr
Tiratura: 1900 esemplari

Coniazione

È un antico ed elaborato processo per la fabbricazione di monete e medaglie metalliche, che coinvolge artisti, incisori e artigiani della lavorazione del metallo (oro, argento, bronzo). La coniazione si distingue dalla fusione per l’utilizzo del conio e del punzone come matrici per realizzare la moneta o la medaglia.

Scopri il mestiere dell'arte
Ti potrebbe interessare anche